Progetto terra

Le motivazioni del progetto

Dopo il “percorso acqua”, filo conduttore del progetto dello scorso anno, quest'anno si è proposto il “progetto terra”. Terra ed acqua sono i fili con i quali è intessuta la storia di Jesolo. Attraverso diversi itinerari i ragazzi hanno potuto conoscere come le terre jesolane da paludose ed inabitabili, siano divenute fertili e feconde; come terre paludose, assolutamente inospitali, siano oggi luoghi dove c'è l'eccellenza dell'ospitalità.

Le articolazioni del progetto

Il progetto si è articolato con diverse modalità, adattandosi ai programmi didattici. In estrema sintesi il lavoro ha ruotato attorno a questi punti

  • Percorso sulle “terre jesolane”
    • incontri in classe con esperti con visione di documentazione fotografica sulla evoluzione delle “terre jesolane”
    • le “antiche mura”
    • la bonifica con visita alle idrovore
  • Lavorare la terra
    • visite a fattorie didattiche
  • La terra ci nutre
    • la filiera alimentare (dalla farina al pane, dall'uva al vino, il miele ecc. con visite a forni panificatori, cantine) anche attarverso laboratori fotografici
  • La terra dell'ospitalità
    • l'evoluzione del turismo
    • Visita ad alcune struttura alberghiere

Conclusione del progetto

L'intero progetto si conclude con due iniziative

Festa dell'ospitalità

  • sabato 14 maggio, sul tratto dell'arenile nei pressi di Casa Bianca, gli alunni delle scuole daranno il benvenuto agli ospiti turisti con un volo di 500 aquiloni
  • il giorno prima (venerdì 13 maggio) i ragazzi saranno impegnati con laboratori di aquiloni

Scuola in festa

  • sabato 28 maggio a Jesolo centro storico, stand e mostre dei lavori dei ragazzi nelle piazze e lungo le vie del paese
  • esibizioni dei ragazzi